Nella VOCE il nostro sè

“Sepolta in fondo a te stesso esiste la tua vera voce. Quello che nessuno sa che tu sei, o che sei stato, o che potresti essere si rivelerebbe in quella voce. Basterebbe che liberassi questa voce che hai sempre nascosto a tutti, e lei subito ti riconoscerebbe per chi sei veramente.” Italo Calvino

La voce è prima di tutto respiro, soffio dell’anima che esprime il nostro vero sé, ma è anche energia che scorre sotto forma di suono attraverso di noi. E’ corpo che si fa suono: viene dai polmoni, dalla gola, dal corpo profondo. E’ emozione: esprime le vibrazioni più profonde del nostro essere.

La voce è anche e soprattutto ascolto: una comunicazione consapevole è basata sull’ascolto di se stessi e degli altri.

È relazione, nel senso che ogni voce mette in relazione l’emissione sonora di qualcuno con l’ascolto di qualcun altro.

La voce umana è quindi la manifestazione della nostra identità, il nostro alito sonoro. In essa si congiungono sensibilmente corpo e anima che si fanno suono. La voce ha quindi un potere di penetrazione nell’emozione e nelle coscienze di chi ascolta, ha un potere di seduzione.

Prima di colpire la mente, alcune voci toccano il cuore. La voce crea. La voce salva. La voce ha un potere magico.

Per tutti questi motivi può diventare uno strumento importante nella relazione di aiuto per facilitare l’espressione del nostro mondo interno.

Conduce Lisa Rimondi, psicologa e counselor