La relazione con la terra – 11 aprile 2015

La relazione con la terra – 11 aprile 2015

postato in: Meditazioni 2014-2015 | 0

Che relazione abbiamo con la terra?

L’etimologia del termine relazione è il verbo latino refero che può essere tradotto nei suoi significati di: riferire, riportare, restituire.

Tutti questi verbi implicano un rapporto tra due soggetti, attraverso “qualcosa” che li vincola, li definisce: questo “qualcosa” è ciò che crea il rapporto. L’uomo è vincolato alla terra per la sua sopravvivenza…ma la terra?

Il suo corpo porta il nostro – a immagine di una madre che porta i propri figli nel suo grembo – e ci permette di esistere in questo mondo.

A ben vedere il rapporto con la terra non è un rapporto orizzontale ma verticale, lei ci protegge e ci sostiene e noi la sfruttiamo.

Siamo come bambini, ma spesso bambini molto piccoli che non sanno dare più di tanto, ma che chiedono molto.

Ma la terra è viva, non è solo molecole di carbonio variamente combinate, azoto, ossigeno e acqua, ma è un organismo vitale che respira, comunica, esiste.

La terra, la natura le meraviglie del creato ci insegnano la vita.

Potremmo imparare molto di più osservando in silenzio la natura attorno a noi, sdraiandoci su un prato e guardando il cielo, abbracciando un albero e percepire il suo messaggio, che leggere mille libri.

La terra ci mostra cosa significa il rispetto e la pazienza, l’adattamento e la capacità di vivere nel presente esprimendo al meglio ciò che si è o morire, se necessario, sapendo che si ritorna a fare parte della terra e della vita in altra forma.

E ogni essere vivente ci mostra il segreto della vita vissuta in pienezza: seguire e crescere secondo il progetto per cui siamo nati, senza tentennamenti, senza dubbi, senza condizionamenti.

Ed è per questo che trovo crudele quando gli animali vengono utilizzati per divertire gli uomini nei circhi, negli zoo, negli acquari.

Così come è crudele vedere un uomo vivere una vita non sua, che poco per volta lo spegne e lo fa ammalare.

La mancanza di consapevolezza ci impedisce di comprendere quanto importante sia la relazione con la terra, non solo perchè ci permette di sopravvivere, ma perchè in maniera più sottile ci insegna a vivere.

La contemplazione della natura è un grande strumento evolutivo che può arricchire la nostra anima.

Amare la terra perchè in essa abbiamo deciso di vivere la nostra avventura, rispettarla, perchè non è solo proprietà di pochi individui, o degli uomini ma di tutti gli esseri viventi che la abitano, sostenerla perchè il suo benessere è i nostro benessere, vivere in armonia con il nostro pianeta perchè significa  audemars piguet replica esistere in armonia.