Riequilibrio energetico con le campane tibetane

Riequilibrio energetico con le campane tibetane

Sabato 12 maggio dalle 9,30 alle 18,30, conduce Manuela Monari, costo 100 euro

Le vibrazioni delle campane tibetane, antico strumento musicale di bronzo o ottenuto da più metalli, proveniente dal Tibet, hanno un suono molto particolare. Ancora oggi le campane tibetane sono utilizzate nella tradizione lamaista nei monasteri per cerimonie e meditazione grazie alla loro capacità di riprodurre correttamente il suono dell’OM. Alcune ricerche hanno evidenziato che, quando vengano suonate, le campane tibetane stimolano onde alfa, particolari onde cerebrali, regolari e sincronizzate, caratterizzate da frequenze comprese tra gli 8 e i 12 Hearz: queste onde sono rilevabili durante la veglia ad occhi chiusi o nei momenti appena prima di addormentarsi. Per questo motivo le singing bowl (ciotole cantanti) possono essere un valido supporto per tutte le pratiche che necessitano di rilassamento e meditazione. Quando vengono suonate, le campane creano un campo vibrazionale armonico che entra in risonanza con il corpo e i suoi centri energetici (Chakra). Grazie a questa risonanza con il sistema bio-cristallino del corpo umano, il suono delle campane può agire su blocchi energetici psico-fisici, riequilibrandoli.

OBIETTIVI

Questo corso ha come obbiettivo l’apprendimento di una tecnica che attraverso il suono e le vibrazioni delle campane tibetane porta riequilibrio energetico nei punti del corpo dove sono somatizzate situazioni di disagio emotivo. E’ un corso teorico-esperenziale